COMUNE DI NAPOLI


fanzago PREMIO
COSIMO FANZAGO

UN CHIODO PER IL RECUPERO

V EDIZIONE


Giovedì 27 aprile 2006, h. 17:30
Palazo Serra di Cassano - NAPOLI

  Nella edizione 2006 il premio viene conferito a:
ALDO MASULLO
FILOSOFO
masullo


Filosofo e politico, nato ad Avellino il 12 aprile 1923.
Laureato in filosofia e in giurisprudenza, è stato dal 1955 libero docente e dal 1967 professore ordinario di filosofia teoretica.
Successivamente, ha insegnato filosofia morale presso l'Università di Napoli.
Ha trascorso vari periodi di ricerca e di insegnamento in Germania.
Dal 1984 al 1990 è stato direttore del Dipartimento di Filosofia dell'Università di Napoli.
È socio dell'Accademia Pontaniana, della Società Nazionale di Scienze, Lettere ed Arti di Napoli e dell'Accademia Pugliese delle Scienze.
È stato insignito della medaglia d'oro del Ministero per la Pubblica Istruzione.
Candidato nelle liste del Partito Comunista Italiano prima e in quelle dei Democratici di Sinistra poi, dal 1972 al 1976 ha ricoperto la carica di Deputato, mentre dal 1976 al 1979 e dal 1994 al 2001 è stato Senatore della Repubblica.
(Wikipedia)

caccioppo
PIERLUIGI    CACIOPPO
Comandante del Porto di Napoli

L'Ammiraglio Pierluigi CACIOPPO è nato a Roma il 1° giugno 1948, laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma, è entrato in Accademia Navale nel 1974/75 con il grado di Sottotenente di Vascello della Marina Militare (Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera). Terminato il ciclo di studi è stato destinato presso la Capitaneria di Porto di Gaeta. Ha successivamente assolto una serie di prestigiosi incarichi, tra cui:Capo dell'Ufficio Circondariale Marittimo e Comandante del Porto di Ortona (dal 18.08.1983 al 04.09.1985); Capo del Compartimento Marittimo e Comandante del Porto di Gaeta (14.09.1992 - 26.08.1994); Capo dell'Ufficio Programmazione e Bilancio e dell'Ufficio Controllo Gestione del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera (01.06.1997 - 02.10.2002); Direttore Marittimo e Comandante del Porto di Napoli (dal 21.10.2003 al 11.02.2007). Promosso Ammiraglio Ispettore (CP) il 1° gennaio 2008, dal 12.02.2007 è in servizio a Roma presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, dove ha ricoperto l’incarico di Capo del 7° Reparto Ricerca e Sviluppo fino al 14 ottobre 2008 e successivamente Capo del 5° Reparto Amministrazione e Contabilità fino al 7 ottobre 2010. Ha ricoperto l’incarico di Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto dall'8 ottobre 2010 al 24 febbraio 2012. Ha frequentato, tra l'altro, il 20° corso superiore di stato maggiore presso l'Istituto di Guerra Marittima di Livorno, e la 54^ sessione ordinaria dell’Istituto Alti Studi della Difesa (CASD) di Roma. E' inoltre insignito delle seguenti onorificenze e decorazioni: Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Medaglia Mauriziana al Merito per dieci lustri di carriera militare. Medaglia Militare di Bronzo al merito di lungo comando. Croce d’Oro con stelletta per anzianità di servizio militare (40 anni). Pubblica Benemerenza di 3° classe 1^ Fascia della Protezione Civile. Grand'Ufficiale con spade dell’ordine equestre al Merito Militense. Commendatore con Placca dell'Ordine Equestre del S. Sepolcro di Gerusalemme. Cavaliere di Gran Croce di merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Nastrino di merito Stato Maggiore Marina (oltre 10 anni). E' stato Responsabile Unico del Procedimento per l’attuazione del “Grande Progetto Nazionale VTS” cofinanziato con fondi P.O.N. Trasporti 2000/06. E’ stato Responsabile d’Azione per diversi progetti cofinanziati dal P.O.N. Sicurezza 2007/15 e dal Fondo Europeo per le Frontiere Esterne. E’ attualmente rappresentante Italiano presso il Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Marittima (EMSA) e rappresentate italiano presso l’High Level Steering Group on SafeSeaNet presso la D.G. MOVE - Unità G.1 della Commissione Europea di Bruxelles. Nel corso della carriera ha diretto o coordinato molteplici operazioni di ricerca e soccorso in mare, salvando numerose persone disperse o naufragate a seguito di incidenti. E' stato Commissario Straordinario per la bonifica dell'Area Marina Protetta di Baia. E' autore di numerosi studi e pubblicazioni sul controllo di gestione del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera.  L'Ammiraglio CACIOPPO abita a Roma. E' coniugato con la signora Maria Stella BARTOLI ed ha due figli.

Decaro
STEFANO  DE CARO
Direttore regionale dei beni archeologici della Campania

Nato nel 1950 a Boscoreale, vicino a Pompei (Na), Stefano De Caro si laurea in Archeologia a Napoli con una tesi sulle necropoli greco-romane della città. Nel 1976 è ispettore per il Ministero, lavora per varie soprintendenze archeologiche con attività di scavo in siti sannitici del Molise, a Pompei e a Nola. Dal 1977 al 1984 dirige l'Ufficio scavi di Pompei, nei sei anni successivi è delegato al restauro postsismico di Campania e Basilicata, dal 1991 è per 12 anni soprintendente per i beni archeologici di Napoli e Caserta. In questo ruolo ridà impulso al Museo Archeologico Nazionale di Napoli aprendo nuove sale e riallestendo intere sezioni e promuove campagne di studio e di scavo e la nascita di nuovi musei a Baia, Piano di Sorrento, Santa Maria Capua Vetere, Lacco Ameno, Nola e Teano. Dal 2001 diventa prima soprintendente regionale poi, dopo la riforma del 2004, direttore regionale della Campania, infine, chiamato da Rutelli nel 2007, direttore generale per i beni archeologici del Ministero. Dagli anni Novanta fino al 2002 tiene corsi universitari a Napoli; è membro di accademie e istituti, partecipa a delegazioni e comitati internazionali e collabora con riviste scientifiche.

demarco MARCO  DEMARCO
CORRIERE DEL MEZZOGIORNO


Il 19 giugno 1997, nasceva in Campania un nuovo quotidiano, il Corriere del Mezzogiorno, edito da una società editoriale appositamente costituita a capitale ripartito tra Rcs Quotidiani e imprenditori locali. Nel dicembre 2000 il Corriere del Mezzogiorno raddoppiava, aprendo anche un'edizione pugliese con redazione a Bari.
     Direttore del Corriere del Mezzogiorno fin dalla sua nascita è Marco Demarco. Presidente dell'Editoriale del Mezzogiorno è Laura Cafiero Mattioli, amministratore delegato Giorgio Fiore.
     Il Corriere del Mezzogiorno, primo dorso locale edito dal Corriere della Sera, fu tenuto a battesimo da Paolo Mieli, che recentemente ha commentato: "Il compito che  abbiamo affidato al direttore Marco Demarco è stato svolto egregiamente, lo dimostrano la qualità e il successo del giornale. Il lavoro di informazione resta cruciale in questa regione, come dovunque, e il Corriere della Sera continuerà a svolgerlo con convinzione e impegno". Nel 2006 , nell'àmbito di un progetto di riorganizzazione delle edizioni locali, viene lanciato il nuovo formato full color, con una foliazione media ridotta ma disposto in mezzo al Corriere della sera e non più separato da esso, a sottolineare il legame intrinseco tra le due testate. Contemporaneamente le pagine di cronaca di Milano e Roma sono scomparse per trasferirsi su nuove edizioni locali su modello del Corriere del Mezzogiorno, denominate "Corriere della sera Milano" e "Corriere della sera Roma".

delaurentiis
AURELIO  DE LAURENTIIS
SOCIETA' NAPOLI SOCCER

Aurelio De Laurentiis (Roma, 24 maggio 1949) produttore cinematografico e dirigente sportivo italiano, è titolare della Filmauro, presidente del Napoli e consigliere della Lega Calcio. Figlio di Luigi De Laurentiis e nipote di Dino De Laurentiis, entrambi produttori cinematografici, è nato il 24 maggio 1949 a Roma[2] pur essendo la famiglia originaria di Torre Annunziata (Napoli). È sposato con la cittadina svizzera Jacqueline Baudit ed ha tre figli: Luigi, Valentina ed Edoardo; è titolare della Filmauro, società leader nella produzione e distribuzione cinematografica italiana ed internazionale fondata con il padre Luigi nel 1975; è presidente e proprietario della Società Sportiva Calcio Napoli, e dal 2001 è presidente dell'Unione Nazionale Produttori Film. È membro della Fondazione Italia USA. Nel 2004 Aurelio De Laurentiis è diventato presidente della "Napoli Soccer", che è subentrata alla SSC Napoli dopo il fallimento di quest'ultima e la retrocessione in Serie C. Nel 2006, dopo la promozione in Serie B, la società calcistica partenopea ha riacquistato la vecchia denominazione di SSC Napoli. Dal 1993 al 2003 Aurelio De Laurentiis è Presidente della Federazione Mondiale dei Produttori (FIAPF) alla quale aderiscono 26 Paesi, diventandone nel 2003 Presidente onorario a vita. Numerosi sono i premi ed i riconoscimenti che acquisisce lungo la sua carriera: per citarne alcuni, nel 2000 riceve il premio del Festival Internazionale del Cinema di Palm Springs per la sua attività di produttore e distributore; nel dicembre 2002 gli viene assegnato il Premio Vittorio De Sica per il cinema italiano; nel febbraio 2005 ottiene il Nastro d'Argento come Miglior Produttore per Che ne sarà di noi e Tutto in quella notte; nel 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi lo nomina "Grand'Ufficiale della Repubblica"; nel giugno del 2005 vince il Ciak d'Oro come Miglior Produttore per Manuale d'amore; nel giugno 2006 riceve il Premio speciale della Stampa estera "Globo d'oro 2006"

RASSEGNA STAMPA

logoFanzago

Associazione Palazzi Napoletani

Presidente: Arch. Sergio Attanasio
via R. De Sangro, 4 - 80134 NAPOLI
tel/fax 081441303
sergioattanasio@associazionepalazzinapoletani.it

logoAPN

home

INDIETRO / BACK

Progetto Grafico:
Arch. Pietro GIORDANO
Webmaster