COMUNE DI NAPOLI

ASSOCIAZIONE PALAZZI NAPOLETANI


fanzago

PREMIO COSIMO FANZAGO
"UN CHIODO PER IL RECUPERO"

VI EDIZIONE

Sabato 12 maggio 2007, h. 10:30

Palazzo Serra di Cassano - NAPOLI

Nella edizione 2007 il Premio è stato conferito a:

sepe

S.E.R. Card. Crescenzio Sepe

Arcivescovo di Napoli

 

Crescenzio Sepe, cardinale, arcivescovo di Napoli, è nato a Carinaro (Caserta) il 2 giugno 1943.

Ordinato sacerdote il 12 marzo 1967, ha prestato servizio come docente e in seguito dal 1972 è entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede, destinato alla Rappresentanza Pontificia in Brasile.

Il 3 novembre 1997 è stato nominato Segretario Generale del Giubileo dell'Anno 2000.

Elevato al rango di cardinale da Papa Giovanni Paolo II nel concistoro del 21 febbraio 2001, dal 9 aprile 2001 è stato nominato dal Papa Prefetto della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli. È anche Gran Cancelliere della Pontificia Università Urbaniana e membro della Congregazione per il Clero e per la Dottrina della Fede, dei Pontifici Consigli per il Dialogo Inter-Religioso, delle Comunicazioni Sociali, per la Promozione dell'Unità dei Cristiani e per i Testi Legislativi, della Pontificia Commissione per l'America Latina e del Consiglio Speciale per l'Asia della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

Il 20 maggio 2006 Papa Benedetto XVI lo nomina nuovo arcivescovo di Napoli: sostituisce così alla guida della diocesi partenopea il card. Michele Giordano, dimissionario per sopraggiunti limiti d'età.

Il 1 luglio 2006 ha preso effettivo possesso della sua nuova arcidiocesi con una solenne celebrazione in Duomo, preceduta dalla visita al disagiato quartiere di Scampia.

fabrizio

Dr. Giustino Fabrizio

Direttore di "La Repubblica"

 

Giustino Fabrizio è nato 54 anni fa a Napoli, dove ha studiato prima al Pontano, poi alla scuola media Fiorelli e, infine, al liceo Umberto. Si è laureato in Giurisprudenza alla Federico II con 110 e lode. Durante gli anni dell‚università è stato membro del consiglio direttivo dell‚Istituto campano per la storia della Resistenza. Ha cominciato la sua attività di giornalista nel 1972, scrivendo per alcune riviste nazionali sia di critica cinematografica sia di questioni attinenti i media. Ha condotto programmi radiofonici della Rai e nel 1979 ha vinto un concorso nazionale indetto dalla Rai per la programmazione radiofonica. Nello stesso anno è stato assunto come redattore al "Roma" diretto da Antonio Spinosa, lavorando prima da praticante e poi da giornalista professionista. Corrispondente di "Repubblica" da Napoli, è stato chiamato da Eugenio Scalfari a Roma nel 1984, dove tre anni dopo è stato nominato caposervizio al settore politico. Nel 1992 ha pubblicato il libro "Ciriaco De Mita, il cattoilluminismo al potere".  Nel 1993 è entrato a far parte dell‚ufficio centrale di "Repubblica", di cui nel 1995 è stato nominato caporedattore. Dal 1999 al 2004 ha guidato la redazione palermitana e da tre anni dirige quella di Napoli.

dalisi1

Prof. Arch. Riccardo Dalisi

designer

caffettiera

Nato a Potenza il primo maggio del 1931. Si laurea in architettura all’Università di Napoli, dove ricopre la cattedra di Progettazione Architettonica. Presso la stessa facoltà è stato direttore della Scuola di Specializzazione in Disegno Industriale.
Negli anni Settanta è stato tra i rappresentanti più significativi dell’architettura radicale e tra i fondatori della Global Tools. Da allora si è dedicato al design, accostandosi sempre più all’espressione artistica come via regia della sua vita.
Nel 1981 ha vinto il premio Compasso d’Oro per la ricerca sulla caffettiera napoletana.
Negli ultimi vent’anni anni si è dedicato intensamente alla creazione di un rapporto sempre più articolato e fecondo tra la ricerca universitaria, l’architettura, il design, la scultura, la pittura, l’arte e l’artigianato, mantenendo al centro la finalità di uno sviluppo umano attraverso il dialogo e il potenziale di creatività che ne sprigiona.
Mostre dedicate alla sua attività di architetto, di designer, di scultore e di pittore sono state allestite alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano, alla Basilica Palladiana di Vicenza, al Museo di Denver - Colorado, al Guggenheim Museum di New York, al Museo di Copenaghen, al Museo di Arte Contemporanea di Salonicco, al Museo di Düsseldorf, a Palazzo Reale di Napoli, alla Biennale di Chicago, al Chiostro di S. Domenico a Lamezia Terme, alla Galleria di Lucio Amelio Napoli, alla Fondazione Cartier di Parigi, alla Pasinger Fabrik di Monaco, al Tabakmuseum di Vienna e alla Zitadelle Spandau di Berlino, al Castel dell’Ovo di Napoli, al Chiostro monumentale di Santa Chiara a Napoli.

vosa

Prof. Dott. Carlo Vosa

cardiochirurgo

 

Il Prof. Carlo Vosa si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università Federico II di Napoli.
Attualmente è Professore Ordinario presso l’Università di Napoli e Direttore del Centro di Cardiochirurgica Pediatrica della Regione Campania.
E’ stato uno dei promotori della Cardiochirurgia napoletana. Dopo una permanenza all’estero in vari centri di cardiochirurgia, al suo rientro in Italia si è dedicato in modo particolare alla Cardiochirurgia Pediatrica e Neonatale.
Oltre all’attività cardiochirurgica si è dedicato con tutta la sua equipe non solo a realizzare l’umanizzazione del reparto ma anche a promuoverla sul territorio attivando tra i primi in Italia la scuola in ospedale, la clown-terapia e la musico-terapia, in una visione in cui l’accoglienza è di fondamentale importanza per il processo di guarigione.
Contemporaneamente si è dedicato alla diagnosi e terapia dei piccoli pazienti cardiopatici nei paesi in stato di guerra ( Bosnia, Albania, Algeria, Palestina, Iraq ed ex U.R.S.S.), effettuando con la sua equipe missioni umanitarie in tali paesi e provvedendo a fare arrivare a Napoli i bambini per operarli ove non era possibile farlo in loco.
E’ socio di numerose Organizzazioni umanitarie.
Durante la sua attività ha ricevuto molti premi scientifici e di impegno socio-culturale tra cui la Medaglia d’Oro al Merito della Sanità Pubblica, il Premio Ardesini da parte del Tribunale Nazionale dei diritti dell’Ammalato, il Premio Napoli e il Premio Pace Regione Campania 2006 per l’Affermazione dei Diritti Umani.


morra

Dr. Luigi Morra

direttore de La Feltrinelli di Napoli

 
:

Il dr.Luigi Morra, 43 anni, è nato a Napoli dove vive con la moglie e tre figli. Lavora da 25 anni nell'ambito delle librerie, da 16 in Librerie Feltrinelli. La sua esperienza in Feltrinelli è iniziata nel 1991. Dopo un periodo di formazione a Bologna, nell'ottobre dello stesso anno ricevette l'incarico di Direttore della libreria di Salerno.
Dal 1995 ha diretto la storica libreria di Via San Tomasso D'Aquino fino al 2000. Quell'anno nasce un gruppo di lavoro di cui prende parte, con l'incarico di progettare il primo grande negozio multiprodotto del gruppo Feltrinelli che si insedierà proprio a Napoli. Oggi i negozi di questo formato sono 12. Il progetto nasce dall'esperienza del management di Librerie Feltrinelli e Ricordi (società della Feltrinelli dal '95) che diventano i genitori di tale iniziativa. Nasce così a Napoli la prima insegna de La Feltrinelli libri e musica che offre al pubblico per la prima volta una serie di merceologie e servizi in un solo negozio.
Ecco alcuni dati:

> 55.000 libri
> 25000 dischi
> 11000 video
> 2500 videogames
> 2000 articoli di cartoleria

Si tratta solo dei titoli, i volumi in totale sono rappresentati almeno dal doppio. Oltre alla vendita tradizionale, il punto vendita offre una serie di servizi tra cui Caffetteria,box office per la prevendita biglietti, orario continuato con aperture serali e domenicali, per tutto l'anno.
L'altra attività di rilievo è rappresentata dal calendario eventi che prevede circa 30 appuntamenti mensili, con l'appuntamento domenicale dedicato ai bambini. La sala eventi della Feltrinelli di Napoli ha ospitato personaggi premi Nobel come Saramago, Pamuk, ma ha anche come obiettivo
accogliere un pubblico molto trasversale, pertanto non mancano gli eventi musicali di rilievo e anche quelli dedicati al cinema.L'organico è composto da circa 60 persone, di cui 40 donne.I clienti che sono passati nel 2006 sono stati oltre un milione.Il punto vendita è il terzo per mportanza di fatturato.I punti vendita del gruppo sono circa 95.
A Napoli la Feltrinelli aprirà un nuovo punto vendita all'interno della stazione centrale appena saranno ultimati i lavori, si svilupperà su oltre 800 mq.
Attualmente Luigi Morra ricopre il ruolo di Responsabile di Area, coordina i punti vendita del sud, della Toscana, ed è responsabile del progetto
che prevede l'apertura di una libreria al centro di Perugia che verrà inaugurata a fine anno.






email:

Associazione Palazzi Napoletani

Presidente: Arch. Sergio Attanasio
via R. De Sangro, 4 - 80134 NAPOLI
tel/fax 081441303
sergioattanasio@associazionepalazzinapoletani.it




INDIETRO / BACK

Progetto Grafico:
Arch. Pietro GIORDANO
Webmaster