CON L'ADESIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
 
cosimo fanzago

SCARICA IL TUO INVITO
cliccando qui
 
PARTNERS DEL PREMIO FANZAGO

PREMIO INTERNAZIONALE

COSIMO FANZAGO


XVIII EDIZIONE

lunedi 25 novembre 2019 ore 17:00

Palazzo Donn'Anna
Teatrino di Corte - Fondazione De Felice

Largo Donn'Anna, 9 - NAPOLI


RASSEGNA STAMPA
Palazzo Donn'Anna


Nella edizione 2019 il Premio viene conferito a:
a
Pasquale Q. TERRACCIANO
Ambasciatore d’Italia presso la Federazione Russa

Ambasciatore Terracciano





biogr

Leggi la MOTIVAZIONE


buccirosso
Francesco SABATINI
Linguista e storico

È nato a Pescocostanzo, in Abruzzo, nel 1931, e si è laureato in Lettere all'Università di Roma nel 1954. Ha iniziato qui la sua carriera di docente di Storia della lingua italiana, come Assistente ordinario nel 1957 e Libero docente nel 1965; ha insegnato poi la sua disciplina come Professore incaricato (dal 1965), straordinario (dal ‘68) e ordinario (dal ‘71), nelle Università di Lecce, Genova, Napoli, Roma “La Sapienza” e Roma Tre.
Ha tenuto seminari in molte Università italiane, d’Europa, delle Americhe e del Giappone.
È stato Presidente della Società di Linguistica Italiana e Presidente dell'Associazione per la Storia della Lingua Italiana.Socio dell’Accademia della Crusca dal 1976, Accademico dal 1980 e Presidente dell'Accademia dal marzo 2000 al maggio 2008; è attualmente Presidente onorario dell’Accademia.Dal 2010 è membro dell’Accademia delle Scienze di Torino; dal 2017 è membro dell’Accademia di Scienze e Lettere di Modena.
Ha ricevuto le lauree honoris causa in Lingue e Letterature Straniere Moderne dall’Università di Bari e in Scienze Sociali dall’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti.Pescara.
È Deputato della Deputazione abruzzese di storia patria dal 1965 ed è stato Presidente della stessa dal 1991 al 1994
Ha ricevuto la medaglia d’oro dei benemeriti della Cultura, dell’Arte e della Scuola dal Presidente della Repubblica F. Cossiga nel 1988; l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica C. A. Ciampi nel 2003.
Nel 2001 ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Sulmonae l’onorificenza “La Minerva” dell’Università di Chieti-Pescara. È cittadino onorario di Pescocostanzo, Capua, Gravina di Puglia, Penne, Introdacqua, Sperlonga, Vacri.

STUDI
I suoi studi linguistici riguardano i seguenti campi:
● le origini dell’italiano e delle lingue neolatine
● gli insediamenti longobardi nell’Italia mediana e meridionale
● la pluralità di lingue e culture nell’Italia medievale
● la formazione della norma linguistica italiana
● l’evoluzione dell’italiano contemporaneo
● il linguaggio giuridico
● l’educazione linguistica nella scuola
● i modelli teorici della sintassi della frase e della tipologia dei testi
● la posizione delle lingue nazionali nell’Europa contemporanea.
La sua produzione scientifica in campo linguistico conta una decina di volumi e alcune centinaia di saggiraccolti in cinque volumi. Si ricordano in particolare l’ampia trattazione sulla Napoli Angioina, il Dizionario Italiano realizzato con Vittorio Coletti, i manuali scolasticiSistema e testo: dalla grammatica valenziale all’esperienza dei testi e Conosco la mia lingua, il volume Lezione di italiano.
Ha ideato e coordinato, con il demografo Antonio Golini, l'opera in 5 volumi L’Europa dei Popoli, pubblicata nel 1997.

Come Presidente dell’Accademia della Crusca ha promosso numerosi progetti di ricerca scientifica e ha svolto una crescente azione di sollecitazione della coscienza nazionale per i valori civili e culturali della lingua italiana. Conduce una vigorosa campagna per il rispetto del multilinguismo nelle istituzioni dell’Unione Europea.
In campo storico ha indagato sugli assetti demografici e i rapporti culturali dell’Abruzzo con altre regioni italiane nei secoli medievali e rinascimentali. In particolare ha messo in luce gli aspetti della vita economica e culturale della regione connessi alle vicende della storica “Via degli Abruzzi”.Ha condotto studi sul patrimonio architettonico e artistico dell’età rinascimentale e barocca a Pescocostanzo e in altri centri abruzzesi. Si è occupato degli aspetti antropici del popolamento della catena della Maiella e ha realizzato il censimento del Patrimonio storico e culturale del Parco Nazionale della Maiella. Ha contribuito alla conoscenza dei fatti risorgimentali in Abruzzo e alle figure principali che guidarono l’adesione dell’Abruzzo al nascente Regno d’Italia nel 1860.


Leggi la MOTIVAZIONE



Gilda VALENZA MAGGI
Giornalista e fotografa


Gilda Valenza Maggi è nata nel 1951 a Napoli, dove risiede.
È giornalista professionista, lavora nel campo della fotografia dal 1975.
E’ docente responsabile dei laboratori fotografici “Fotografia di documentazione per il corso di laurea in “Scienze della comunicazione” presso l’Università Suor Orsola Benincasa – Napoli, per la Facoltà di Scienza della Comunicazione (a.a. 2010/2011; 2011/2012; 2012/2013; 2013/2014; 2014/2015)
collaborazione con le pubblicazioni periodiche dell’editore Le Monnier (Firenze);
collaborazioni con le riviste “Adessonapoli”, “Amica”, “Ciga Hotel”, “Dream”, “Itinerario”, “Gioia”, “Naturalstile”, “SET”, ecc.;
RAI-ERI, Le manifatture napoletane, 2003;
copertine per la rivista “Qui Napoli” per conto dell’Azienda Soggiorno Cura e Turismo di Napoli;
collaborazione continuativa con i quotidiani.
Dal 1984, come fotografa specializzata in archeologia, ha eseguito numerosi lavori di documentazione fotografica di materiale archeologico per conto di studiosi e delle Soprintendenze Archeologiche di Pompei e delle Province di Napoli e Caserta, prima in negativo e in diapositiva, poi in digitale, compresa l’archiviazione su supporto elettronico.  In particolare:
per la Soprintendenza di Pompei ha eseguito fotografie per la catalogazione dei reperti conservati a Castellammare di Stabia (Villa Arianna, Villa San Marco, Antiquarium consistente in  2000 scatti fotografici;
presso il Museo Archeologico di Napoli nel dicembre 1988 ha eseguito lavoro di documentazione fotografica di materiale archeologico per un totale di 200 riprese fotografiche; nell’ottobre 1989 di ceramiche e terrecotte per un totale di 100 riprese fotografiche; nel dicembre 1991 di materiale proveniente da Cuma.
nel dicembre 1995 ha eseguito documentazione fotografica di reperti fittili provenienti dall’area archeologica di Stabia, per un totale di 2000 scatti;
nel 2002 ha eseguito riprese fotografiche di reperti archeologici per l’allestimento del Museo di Archeologico di Alife eseguendo 156 scatti;
nel 2005 ha avuto incarico di esecuzione di campagna fotografica di A.O. per schedatura informatizzata dell’Accademia di Belle Arti in Napoli su incarico della Soprintendenza per i Beni Architettonici di Napoli e Provincia.
Ha eseguito 300 scatti digitali per l’Azienda Soggiorno e Turismo di Pozzuoli per la realizzazione di un sito Web con fotografie di strutture ambientali e paesaggistiche

Inoltre ha prodotto:
fotografie documentarie delle attività svolte a Napoli dal regista Maurizio Scaparro;
fotografa ufficiale di società congressi (Sistema Congressi, MCM, Smart Events, ecc.);
collaborazione alle manifestazioni culturali dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici;
realizzazione della documentazione fotografica relativa alla vicenda giudiziaria della Biblioteca dei Girolamini.


LEGGI LA MOTIVAZIONE


verdelli

  Giorgio VERDELLI

Autore, Regista e Produttore
sudovest

Autore, Regista e Produttore di documentari e programmi musicali per la Rai, è anche uno dei maggiori esperti di musica internazionale. Nato professionalmente nelle radio private napoletane, ha realizzato con Claudio Poggi (il primo produttore di Pino Daniele) Shampoo in Naples 1980-81  (le canzoni dei Beatles, cantate in napoletano), a tutt’oggi un celebre cult nel settore delle cover di tutti i tempi.
Successivamente cura la colonna sonora di Mi manda Picone di Nanni Loy e quella di Blues Metropolitano, in cui recita praticamente se stesso. E’, inoltre, nella redazione di Quelli della Notte di Renzo Arbore. 
Un suo filmato di Solomon Burke è stato richiesto dall’artista per la  prestigiosa “Rock’n’Roll Hall of Fame”, di Cleveland (Ohio).
Ha pubblicato nel 2015, insieme al giornalista di Repubblica Antonio Tricomi, A noi ci piaceva il Blues, ed ha curato con Alessandro Daniele la raccolta discografica Bagaglio a Mano e il libro Qualcosa Arriverà, per Rizzoli.
Ha ricevuto la menzione speciale del Premio Bruce Chatwin nel 2003 per il documentario Le Strade dell’Anima, girato in Georgia, Tennessee ed Alabama, e nel 2015 ha vinto con Unici il Premio Moige per la qualità e la cultura musicale.

Il 20, 21 e 22 marzo 2017 è uscito in sala il suo docufilm Pino Daniele. Il tempo resterà, prodotto da Sudovest Produzioni con Rai Cinema e distribuito da Nexo Digital  riconosciuto di interesse culturale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo,  vincitore del Nastro d’Argento documentari 2018.

Pino Daniele. Il tempo resterà ha riscosso un grande successo in sala ( 2° posto al Box Office nei 3 giorni di programmazione con oltre 650mila euro d’incasso) ed è andato in onda, in prima serata e  su Rai 3, il 17 settembre 2017, replicato poi su Rai 3 il 3 gennaio 2018 , quindi su Rai 5, il 30 maggio 2018.
Nel 2019 è autore dello Speciale “Siamo solo noi – 6 come sei” dedicato a Vasco Rossi e andato in onda in prime time, su Canale5, il 17 giugno riscuotendo un grande successo di critica è pubblico ( oltre 2500000 spettatori di media)

Dagli anni ‘90 in poi, Giorgio Verdelli ha firmato, prodotto e diretto oltre duecento programmi, tra gli altri:
• dal 2013 ad oggi: UNICI, programma di Raidue di prima serata che racconta le storie di grandi personaggi della musica e dello spettacolo. Alcuni dei protagonisti raccontati da Unici: Edoardo Bennato, Gianna Nannini, Renzo Arbore, Mina, Francesco Guccini, Massimo Troisi, Andrea Bocelli, Vasco Rossi, Pino Daniele, Lucio Dalla, Roberto Bolle, Caterina Caselli, Luciano Pavarotti, Eros Ramazzotti.
• 2012 - Autore e regista di tre speciali musicali Raidue in prima serata: “Giorgia sul Due”, “Biagio Antonacci sul Due” e “Ligabue sul Due”.
• 2012 - Autore per Raiuno della serata dedicata a Massimo Troisi: “Un poeta per amico”.
• 2011 - Autore e regista degli speciali musicali Raidue prima serata: “Gianna Nannini sul Due” e “Tiziano Ferro sul Due”.
• 2011 - Concerto di Zucchero in diretta da Reggio Emilia trasmesso da Raidue in prima serata e autore dello speciale, sempre in prima serata, “Zucchero Un Soffio Caldo”.
• Autore di riferimento della Nazionale Italiana Cantanti, ha firmato le edizioni 2010 e 2011 della “Partita del Cuore” per Raiuno.
• 2010/2011 - Autore delle edizioni di “Ritratti Musicali”, 20 puntate per Raidue sui protagonisti della musica italiana, trasmesse in seconda serata su Raidue: Gigi D’Alessio, Alex Britti, Cremonini, Patty Pravo, Max Gazzè, i Nomadi, Le Vibrazioni, gli Zero Assoluto, Edoardo Bennato, Nek, Carmen Consoli, PFM, Giovanni Allevi etc. 
• 2010 - E’ stato tra gli autori del fortunato “Gigi, questo sono io”, due prime serate per Raiuno con Gigi D’Alessio e molti ospiti.
• 2009 - Autore di “Una Vita da Luciano”, speciale su Luciano Ligabue.
• 2008 - Ha prodotto con Raidue “Effetto Vasco”, la diretta televisiva in prima serata del 29 maggio 2008 su Raidue, in occasione dell’apertura del tour di Vasco Rossi.
• 2007 e 2008 - Ha collaborato come autore ed ideatore con il Wind Music Awards, il premio della musica italiana, in onda in prima serata su Italia 1.
• 2007 - Ha realizzato per Raidue lo speciale “Elvis il Mito” a 30 anni dalla morte di Elvis Presley e“Arena Blues”: Zucchero in concerto, in occasione dello show dell’artista all’Arena di Verona.
• 2000/2001 - Autore e regista degli speciali su John Lennon in occasione del ventennale dalla morte, andati in onda su Raiuno e Rai Sat, e su lo speciale su Vasco Rossi per Rai Sat.
• 1998 - Autore del Dopofestival di Sanremo con Nino D’Angelo e Piero Chiambretti.
• Dal 1996 - è diventato anche producer per varie società fornitrici Rai, curando l’edizione italiana della “Beatles Anthology” (Raidue 1996); lo speciale “Francesco racconta Guccini” (Raidue 1997) e monografie su Madonna (Raiuno), Rolling Stones (Raitre), Doors (Raitre), Tina Turner (Raiuno).
• 1990 - Autore del concerto di Zucchero al Cremlino, varie edizioni di “Sotto Le Stelle”, “Saint Vincent” (Raiuno) e le prime due edizioni del Concerto per il 1° Maggio (Raitre).

Leggi la MOTIVAZIONE




COMITATO SCIENTIFICO PREMIO INTERNAZIONALE  COSIMO FANZAGO

Jean Digne (Presidente), Aldo Masullo, Luigi Nicolais, Carlo Vosa, Riccardo Dalisi, Carola Kaether, Ewa Kawamura, Josè Vicente Quirante Rives, Antonio E.Piedimonte.


associazionepalazzinapoletani
logo fanzago
contatti:
premiofanzago@associazionepalazzinapoletani.it
associazionepalazzinapoletani

HOME

Associazione Palazzi Napoletani

                             Presidente
                              Arch. Sergio Attanasio

via R. De Sangro, 4 - 80134 NAPOLI  - tel/fax 081441303       *    sergioattanasio@associazionepalazzinapoletani.it